DE FABRITIIS + LATTIN: ORZINUOVI AL TAPPETO !

SAPORI VERI ROSETO – PALL. ORZINUOVI    87-82   ( 17-20, 25-20, 23-18, 22-24   )                             

Roseto:  Mabor  n.e. , Lattin   14 , Giordano  5 , Menalo  5 ,  De Fabritiis    20 , Visintin n.e.  , Canka   7  , Nikolic   19 , Oliva  n.e.  , Ciribeni     ,  Bayehe    , Pierich    17                              All. D’Arcangeli

Orzinuovi:  Smith  9 , Bossi   15 , Siberna    16 , Perin     , Parrillo   11 , Guerra   n.e.  , Ferraro   5 , Galmarini   7  , Negri    15 , Mekowulu   4                  All. Salieri

 

NOTE: Tiri da 2: Roseto          16/35      ;   Orzinuovi         18/27           

            Tiri da 3:  Roseto          13/26         ;  Orzinuovi        10/30           

            Tiri Liberi: Roseto         16/21       ;  Orzinuovi        16/24            

            Rimbalzi: Roseto  36 (  10  offensivi ) ;  Orzinuovi   33  (  8   offensivi )

            Assist:  Roseto  14 ; Orzinuovi   14

USCITI PER 5 FALLI:  nessuno

Seconda vittoria consecutiva per gli Sharks di Roseto, che tra le mura amiche del PalaMaggetti battono Orzinuovi con il punteggio di 87-82, portandosi  a 8 punti in classifica, a +4 sull’ultima (proprio la squadra bresciana), e preparandosi così con il morale molto alto in vista del turno infrasettimanale.

Dopo l’exploit di Montegranaro rimane in perfetta scia la squadra abruzzese, dando un segnale pesante alle dirette concorrenti per la lotta alla salvezza, oltre ad avvicinarsi prepotentemente alle zone un po' più blasonate: sopra le righe la prova offensiva offerta dai rosetani, che mandano 4 uomini in doppia cifra, seppur senza Aristide Mouaha. Top scorer uno splendido Antonio De Fabritiis , 20 punti in 25 minuti per l’esterno biancazzurro e i canestri pesantissimi della rimonta nel secondo quarto, capitan Pierich ne mette 17, Nikolic scrive 19 ( sua una poderosa schiacciata che chiude il secondo parziale ), 14 , 8 rimbalzi e un perfetto 7/7 da due per Lattin, alla sua miglior prova stagionale in maglia Sapori Veri.

Proprio  questi quattro sono stati i veri mattatori della vittoria sui lombardi: il duo De Fabritiis-Pierich ha letteralmente mandato in tilt la difesa di coach Salieri con giocate sopraffine; Lattin, dominatore dell’area difensiva e non, ha annullato totem Mekowulu, quest’ultimo fermatosi ad appena 4 punti e 6 rimbalzi, mentre di Nikolic i canestri del break decisivo.

Per gli ospiti, invece, bruttissima la gara dei due Usa Smith-Mekowulu,  male il rientro dall’intervallo lungo, con gli Sharks che piazzano un break pesante di 31-18 che di fatti manda la freccia verso i locali. Nel finale rientro veemente con Parrillo, 11 punti per l’ex Cantù, e soprattutto Negri, 16 punti e miglior realizzatore dei suoi, buona anche la prova di Bossi con 15 punti e 9 assist.

Tornando alla gara, Roseto piazza il break decisivo a cavallo tra il 28° e 33°, fermando sul più bello la rimonta ospite: ad inizio gara però più bravi Bossi e compagni, ad allungare anche sul +11, venendo poi ripresi dalle triple di De Fabritiis.

Terza frazione che riparte sulla falsariga delle altre: regna l’equilibrio, Nikolic e Lattin da una parte, Parrillo e Negri dall’altra. Roseto emerge grazie alla panchina, Pierich si carica la squadra sulle spalle, Lattin non si ferma e Nikolic non sbaglia, anche se una tripla di Giordano a chiudere quasi i conti. Orzinuovi cerca di rientrare ma oramai è troppo tardi, anche se a venti secondi dal termine il punteggio recita 84-82, con Pierich e Nikolic che chiudono dalla lunetta.

Prossimo turno, Roseto farà visita a Ravenna, mercoledì 20 alla ore 20:30, per il secondo turno infrasettimanale della stagione.

 

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.