SHARKSMERAVIGLIA: BATTUTA IMOLA E SECONDA VITTORIA DI FILA !

SAPORI VERI ROSETO – LE NATURELLE IMOLA  82-66     ( 22-20, 23-18, 16-14, 21-14 )             

Roseto:  Lattin  10 , Giordano  5 ,  De Fabritiis  8 , Mouaha  12  , Bayehe  8  ,  Canka  4  , Fokou   n.e. , Nikolic   8 , Menalo   11 , Oliva   n.e. , Cocciaretto n.e.  ,   Pierich  16                              All. D’Arcangeli

Imola:  Ingrosso  6 , Ivanaj   n.e. , Morse   16  , Taflaj  4 , Valentini   7 , Calvi    , Fultz   3 , Baldasso    12  , Masciadri   5  , Bowers    13                 All. Di Paolantonio

NOTE: Tiri da 2: Roseto          24/50      ;   Imola         17/33           

            Tiri da 3:  Roseto          5/18         ;  Imola          7/22           

            Tiri Liberi: Roseto         19/21       ;  Imola         11/18            

            Rimbalzi: Roseto  45 (  16  offensivi ) ;  Imola     29  (  7   offensivi )

            Assist:  Roseto  14 ; Imola   11

USCITI PER 5 FALLI:  Valentini  ( Imola )

Prima gioia casalinga stagionale per Roseto ( la seconda in campionato dopo l’exploit di Caserta di 7 giorni fa ), che vince davanti al proprio pubblico del PalaMaggetti contro Imola e conquista due punti fondamentali per il prosieguo del campionato. Per battere Bowers e soci non bastano tuttavia 20 minuti chiusi sul +7 (45-38), perché i biancorossi non mollano e se la giocano fino a 5 dalla fine. Nell’ultimo quarto si ergono ad assoluti mattatori  Pierich e Mouaha : 28 punti in due e i canestri del break decisivo, Lattin  fa 10+12, ottimo il supporto anche di Menalo con 11 punti, mentre il rientrante Giordano ne mette 5; dall’altra parte miglior marcatore Morse con 16, Bowers chiude con 13, Baldasso si ferma a 12. Due dati statistici importanti a fine gara: stravinto il confronto a rimbalzo, 45 vs 29, e i 9 giocatori utilizzati da coach D’Arcangeli sono andati tutti a canestro, eccezion fatta di Oliva , Cocciaretto e Fokou .

D’Arcangeli a  inizio gara parte con Nikolic, Canka, Menalo e la coppia Bayehe-Lattin sotto canestro, Ciribeni ancora indisponibile, risponde l’ex Sharks Di Paolantonio con Valentini, Bowers, Taflaj, Masciadri e Morse: inizio scoppiettante degli ospiti, con i canestri di Bowers e Morse  ( 6 a fine parziale per il lungo americano ) che scrivono 6-11- al 4’. Timeout locale, Bayehe e Menalo ( 7 a fine quarto per il croato ) provano a rispondere, l’ingresso di Mouaha fa salire d’intensità gli squali ed infatti piccolo break  con Roseto che chiude addirittura avanti a fine quarto, 22-20 con l’ultimo canestro di Khadeem Lattin.

Il secondo  periodo  gli Sharks lo iniziano nel migliore dei modi: Pierich sigla un gioco da 4 punti e massimo vantaggio sul 26-20. Imola però non molla e trova un parziale di risposta con Baldasso, il migliore dei suoi insieme a Morse  che la fa rientrare, al 15° il punteggio dice 31-29. Le squadre cominciano a caricarsi di falli, dalla lunetta Roseto è precisissima con i vari Menalo, Bayehe e Giordano, chiudendo all’intervallo sul 45-38.

Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti tornano all’arrembaggio: parziale di 7-2 in un amen e gara riaperta sul 47-45 del 23° , con l’inerzia tutta dalla parte dei biancorossi. La zona di Di Paolantonio comincia a creare qualche difficoltà di troppo ai biancazzurri, una triplissima di De Fabritiis scuote un pochino la squadra ( 50-45 al 25° ), ma il canestro è una chimera nel terzo quarto ( 7 punti punti segnati solamente in sette minuti ), Imola però non sorpassa mai e allora i padroni di casa hanno un ennesimo sussulto offensivo sul finire del periodo grazie al solito Pierich e Lattin, 61-52 fine terzo quarto.

L’ultimo periodo si apre con un canestro di Ingrosso , De Fabritiis chirurgico dai 6,75 per il +10 Roseto e il pubblico del PalaMaggetti torna ad essere un fattore. Contro break però degli ospiti ancora con Ingrosso e Valentini, 64-59 e poi 66-61 al 34°. Lattin scuote i suoi, Imola perde più di una palla di troppo e non capitalizza a dovere, con il tempo che comincia ad essere amico della Sapori Veri. Al 36° il parziale che di  fatti ammazza la gara, Pierich crea ancora, Giordano firma un triplone dopo un’azione corale bellissima e Mouaha la chiude definitivamente con un paio di folate delle sue. 78-62 al 37°. Imola non riesce a più segnare subendo la fisicità degli Sharks. Ancora Mouaha e Lattin per il risultato finale di 82-66. Vittoria  importantissima per i ragazzi di coach D’Arcangeli che ora guardano con più serenità alla classifica e al prossimo impegno, domenica 27 Ottobre a Verona contro la Tezenis capolista del girone.

 

 

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.