FOCUS ON: ASSIGECO PIACENZA

Gli Sharks nella 26a giornata di regular season ospiteranno al PalaMaggetti l’Assigeco Piacenza, squadra posizionata in decima posizione a quota 22 punti ( due in meno proprio di Roseto ed in coabitazione di Imola e Ravenna ).

Gli emiliani sono reduci dall’ottima vittoria nel derby con Forlì, vittoria maturata solamente nelle battute finali: il manico in panchina è affidato ad un giovane emergente per la categoria, ovvero Gabriele Ceccarelli, la scorsa stagione ottimi risultati a Montegranaro con i playoffs raggiunti. L’Assigeco è squadra a cui piace correre molto ed essere aggressiva, infatti segna di media quasi 80 punti ( subendone 78.1 ), tirando con il 52% da due, il 33% da tre, buttando giù oltre 36 rimbalzi e recuperando oltre 9 palloni a gara, une delle migliori del girone.  La gara di andata, giocata il 9 dicembre scorso al PalaBanca, vide gli Sharks imporsi per 76-82, con 25 di Person. Restayling quasi completo per quanto riguarda il roster: sono andati via Reati , Guyton, Alredge e Infante, i fari offensivi della scorsa stagione,  ed è arrivata gente giovane ma già esperta di questo campionato.

Quintetto per coach Ceccarelli  che dovrebbe prevedere in regia Gherardo Sabatini , arrivato a settembre dopo l’infortunio occorso a Stefano Bossi, la scorsa stagione a Treviso e che sta segnando 12,7 punti con 4,9 assist,  l’USA  Tourè Murry  nel ruolo di guardia e di prima bocca da fuoco ( 16.3 punti con oltre 3 assist ) con un passato nella NBA ai Knicks, nello spot di 3 capitan Matteo Formenti, oltre 12 punti e mortifero dalla linea dei 6,75, sotto le plance Ike Ihedioha, l’anno scorso a Jesi e che abbina 8 punti e quasi 5 rimbalzi e l’ex di turno Andy Ogide, giocatore dinamico che ben sta impressionando fino ad ora con cifre di tutto rispetto, oltre 16 punti, 8 rimbalzi , con un ottimo 58% da due e 40% da tre; dalla panchina occhio all’ex Chieti e Jesi Matteo Piccoli, gli under di belle speranze Antelli e Turini danno minuti agli esterni titolari con il rientrante Bossi ancora un po' indietro di condizione mentre il bulgaro Nikolay Vangelov e Diouf fanno rifiatare i due lunghi.

 

 

[ in foto Andy Ogide - ph: Assigeco Piacenza ]

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.