FOCUS ON: ORASÌ RAVENNA

Gli Sharks nella 25a giornata saranno di scena al PalaDeAndrè  di Ravenna contro i padroni di casa dell’Orasì, formazione situata in decima posizione, a quota 20 punti, frutto di 10 vittorie e 14 sconfitte.

La squadra romagnola, allenata dall’ex Venezia e Capo D’Orlando Andrea Mazzon, fino ad ora è andata a corrente alternata, cammino molto altalenante a dispetto del roster qualitativo che possiede. Il match di andata, giocato il 2 dicembre scorso, finì 91-80 per gli Sharks con 34 di Akele e 26 di Adam Smith dall’altra. L’Orasì segna in media 76,6 punti a incontro ( subendone però quasi 82 ), con il 48% da due e il 31% da tre punti, arpionando quasi 34,3 rimbalzi e dando via quasi 11 assist a gara: il roster ha subito molti cambiamenti rispetto all’anno passato, con gli addii importanti di coach Martino, Grant, Rice, Chiumenti e Giachetti, senza dimenticare la cessione di Laganà poche settimane fa e l’arrivo di Tommy Marino.

Il quintetto dovrebbe prevedere in regia proprio l’ex Siena e Treviglio Tommaso Marino, play dalle spiccate doti offensive anche se nelle tre gare in maglia Orasì non ha di certo brillato,  nei ruoli di esterni agiranno l’ex di lusso Adam Smith, due stagioni fa in maglia Sharks insieme a Sherrod, e primo terminale in zona d’attacco per coach Mazzon grazie ai 23.8 di media ( primo in classifica totale del girone )  e l’ex Chieti Marco Cardillo, 5,1 punti e oltre 5 rimbalzi; sotto le plance ci sono il “barba” Stefano Masciadri, 202 cm di grande esplosività ed esperienza e Josh Hairston, la scorsa stagione a Latina nel girone Ovest , americano da quasi 12,6 punti e 6 rimbalzi con il 55% da due ; dalla panchina occhio al sesto uomo di lusso Matteo Montano ,  10 punti di media, con il 38% da tre e l’ex Fortitudo Luca Gandini, ai quali si aggiungono gli “under” di belle speranze Jurkatamm e Rubbini.

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.