FOCUS ON: TERMOFORGIA JESI

Gli Sharks in questa 21a giornata di regular season faranno visita all'Aurora Basket Jesi, squadra posizionata in dodicesima posizione a quota 14 punti, in coabitazione di Ferrara, Bakery Piacenza e Cagliari.

Altalenante fino ad ora il cammino per la compagine marchigiana , che dopo gli alti della scorsa stagione,  quest’anno ha stravolto gran parte del roster, affidandosi a giocatori giovani ed in cerca di riscatto. L’attacco jesino è capace di segnare quasi 81 punti di media ( subendone però 87.5, peggior difesa del girone ), con il 49% da 2, il 34% da 3, con 37 rimbalzi arpionati e quasi 16 assist a uscita, ma anche il computo delle palle perse è molto alto con 11, e di fatti la Termoforgia si basa su un attacco molto veloce e dispendioso. La gara di andata, giocata al PalaMaggetti, vide come vincitori i biancazzurri di D'Arcangeli per 86-57, con 20 di Sherrod e 17 a testa di Pierich e Person.

Confermato sulla panchina per il terzo anno di fila coach Damiano Cagnazzo, allenatore emergente nel panorama cestistico italiano: il roster è stato cambiato radicalmente, sono andati via Green, Hasbrouck, Marini e Ihedioha con uno starting five però anch’esso  esplosivo e dinamico, anche se nelle ultime settimane ci sono stati cambiamenti importanti riguardo il roster.

In cabina di regia c’è l’americano Kevin Dillard, la scorsa stagione tra Israele e Grecia,  un giocatore totale per il sistema di Cagnazzo, con quasi 17 punti a partita, 5 rimbalzi e oltre 6 assist ( anche 3 palle perse ), nello spot di 2 l’altro USA Preston Knowles, arrivato per rimpiazzare Andre Jones, tre gare giocate dopo l'inizio di campionato a Tortona con quasi 15 punti a partita, il terzo esterno è l’ex Trieste Lorenzo Baldasso, tiratore micidiale dalla linea dei 6,75, sotto le plance ci sono il giovane di belle speranze Leonardo Totè, 14 punti e quasi 7 rimbalzi  e capitan Tommy Rinaldi, per anni in maglia Treviso  che contribuisce alla causa marchigiana con 10 punti e 7 rimbalzi; dalla panca coach Cagnazzo può contare sull’apporto di Bruno Mascolo, 12,7 punti per l’ex Napoli, Matteo Santucci, ragazzo scuola Tiber Roma, e Isacco Lovisotto, arrivato in prestito da Trento, con l'ultima aggiunta Giacomo Maspero, arrivato a stagione in corso da Verona.

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.