L'ANDREA COSTA È PERFETTA: ROSETO VA AL TAPPETO

ROSETO SHARKS – ANDREA COSTA IMOLA    78-103    (15-24, 29-30, 20-27, 14-22  )                

Roseto:   Ogide   14 , Alessandrini  n.e. ,  D’Eustachio   3 ,   Lupusor   9 ,  Contento   7 ,  Di Bonaventura    ,  Lusvarghi    ,  Carlino  22 , Zampini    ,  Casagrande   10  , Marulli    ,  Infante   13            All.  Di Paolantonio

Imola:  Bell  17 , Alviti   16 , Maggioli  16 , Cai   n.e. , Wilson  14 , Gasparin  18 , Prato 11  , Rossi  n.e. , Penna  9 , Simioni  2         All. Cavina

NOTE: Tiri da 2:  Roseto            18/41          44%;   Imola          13/28             46%

            Tiri da 3:  Roseto              7/20           35% ;  Imola          18/29             62%

            Tiri Liberi: Roseto            21/26         81%;  Imola           23/28                82%

            Rimbalzi: Roseto    33    (   12   offensivi ) ;  Imola   31  (  6   offensivi )

            Assist:  Roseto   9   ; Imola   10

 

ARBITRI: Pepponi , Triffiletti , Tarascio

USCITI PER 5 FALLI: Casagrande ( Roseto )

SPETTATORI: 1500

L’Andrea Costa Imola espugna il PalaMaggetti con una prova balistica maestosa (18/29 da tre ) e ordinata sotto tutti i punti di vista, facendo incappare gli Sharks nell’ottava sconfitta stagionale. Dopo la sconfitta di una settimana a Bergamo, ci si aspettava una squadra all’arrembaggio contro una diretta concorrente dei bassifondi,ma così non è stato: gli ospiti da metà primo quarto in poi hanno condotto sempre, in alcuni tratti giocando un ottimo basket, con una difesa minuziosa, mentre gli Sharks sfoderano una prova incolore, e và in tilt sotto i colpi roboanti del trio Bell ( MVP a fine match )- Alviti – Gasparin, mentre tra le file rosetane ok l’esordio di Matt Carlino con 22 punti, 14 e 7 di Ogide, 13 di Infante.

Coach Di Paolantonio mette nei primi cinque subito il neo acquisto Carlino, insieme a Zampini, Casagrande, Lupusor e Infante, risponde Cavina con Gasparin, Penna, Alviti, Maggioli e Wilson: il primo sussulto è di Infante, ma Gasparin e Wilson ribaltano prontamente il risultato: al 5° si è sul 9-18, con Carlino già in evidenza, ma la Imola è perfetta  e con una grandinata di triple si issa sul 15-24 a fine primo parziale. Nel secondo periodo coach Di Paolantonio tenta la carta Ogide ( insieme a Marulli ): break rosetano fatto grazie ad una difesa aggressiva ed ai canestri del duo Carlino – Infante e gli Sharks rosicchiano qual cosina ( al 15° si è sul 29-36). L’Andra Costa grazie ad un gioco da 4 punti di Alviti e altre due triple di Gasparin e Prato si riporta sopra la doppia cifra di vantaggio, prima che Carlino e Maggioli fissino il tabellone all’intervallo sul 44-54. Da segnalare una discussione sul finire del secondo quarto tra Cavina e il tavolo.

Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta una Roseto più arrembante e decisa: ancora Carlino, con Ogide riporta nuovamente gli Sharks, ma tre canestri da tre consecutivi di Alviti e Bell ed un paio di palle perse di troppo riportano i biancazzurri sotto di 15 punti di svantaggio. Imola non molla di un centimetro, Bell si erge a leader offensivo della squadra ( con alcuni canestri difficilissimi ), Maggioli è una sentenza e Penna il metronomo silenzioso. In un amen gli ospiti si riportano sopra i 17 punti di fine terzo parziale, sul 64-81. A dieci minuti dal termine, sotto di 17 punti, si fa molto dura per Contento e soci, che soccombono ancora sotto i colpi di un maestoso Gasparin, ben coadiuvato da Prato e Wilson: Di Paolantonio le tenta tutte, ma è inutile, con la gara che si spegne piano piano raggiungendo anche il massimo svantaggio del 38° sul meno 25; gli ultimi minuti servono solamente per rimpolpare i tabellini personali, con Imola che controlla agevolmente il match fissando il risultato sul 78-103. Gli ospiti, a fine partita, numeri alla mano , hanno tirato con il 54% dal campo, il 62 da tre e uomini 6 in doppia cifra.

Domenica prossima gli Sharks non giocheranno, dato il rinvio del match con Trieste ( si recupererà il 6 dicembre), e torneranno sul parquet domenica 3 dicembre contro Jesi.

 

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.